TUTTO LIGABUE

In questi due volumi che danno corpo al Catalogo Ragionato dei Dipinti di Antonio Ligabue ho finalmente concretizzato una impresa trentennale avendo fatto di questo artista lo scopo professionale della mia vita. Marzio Dall’Acqua, da sempre il più assiduo e rigoroso studioso del pittore, è il curatore dell’apparato critico-biografico. 
Fondamentale è stata la collaborazione del Centro Studi & Archivio Antonio Ligabue che ho l’onore di presiedere, fondato a Parma nel 1983 da critici e uomini di cultura, tra i maggiori intellettuali italiani, con lo scopo di approfondire gli aspetti sconosciuti dell'opera di Ligabue e di crearne un'immagine scientificamente credibile e valida.
Alcuni dei fondatori non hanno avuto la fortuna di veder concretizzarsi in questa edizione il frutto di anni di incessanti e rigorose ricerche: penso a Davide Lajolo, Cesare Zavattini, a Franco Solmi, Italo Mussa, a Luigi Serravalli, Mario De Micheli, all’amico Franko Benedetti. Un particolare ricordo va ad un appassionato d’arte sensibile e intelligente, Cesare Garavelli, uno dei primi collezionisti che abbia creduto fermamente in questo autore sostenendolo materialmente e moralmente. A loro desidero dedicare questo catalogo. E’ grazie a loro, e a tutti gli attuali membri, se oggi questo Centro è il punto di riferimento per chiunque voglia accostarsi a questo artista, sia egli interessato a vendere o acquisire opere; mi preoccupo personalmente di fornire le necessarie informazioni, la documentazione certa sul dipinto o scultura che sia, valutazioni di qualità, con particolare attenzione alle quotazioni seguendo costantemente l’andamento del mercato di questo autore fortemente in ascesa.
Sono esattamente 868 i dipinti qui raccolti, dal 1928 al 1962; una produzione invero abbastanza modesta per numero, ma spesso altissima di qualità. La 'ripetitività' che si attribuisce a Ligabue, lo si potrà vedere molto bene scorrendo queste pagine, è in realtà segno di uno studio e di una ricerca continua, è variazione su di un tema, scoperta di nuove possibilità formali - sempre molto rigorose in una sottesa geometria costruttiva ed in una cromia che crea le forme e le immagini -, è ricostruzione mnemonica di elementi figurativi interiorizzati, nei quali la lezione dell’arte, vissuta nella sua completezza, dalle illustrazioni d’infanzia, ai dipinti, ai fumetti, ai quadri d’osteria, si univa e mescolava con ciò che aveva realmente visto nella realtà dei circhi, della quotidianità e del cinema, in un miscuglio che era esistenziale ed emotivo, ma anche immaginativo ed inventivo. 
Questo catalogo è una pietra fondamentale che sgombra l’arte di Ligabue da illazioni e sensazionalismi giornalistici, inoltre, con la pubblicazione dei testi fondamentali in inglese oltre che in italiano, Ligabue diventa disponibile all’intero mondo dell’arte internazionale. È un modo per collegare idealmente tra loro i collezionisti, coloro che nel tempo hanno creduto in me ed investito sull’artista. È fornire una garanzia agli studiosi per poterne approfondire gli aspetti linguistici e creativi. Strumento di lavoro, ma anche mezzo di indagine e scoperta, questa edizione generale dell’opera di Antonio Ligabue è comunque un punto fermo per indagarne e conoscerne l’opera e lo stile. È una traccia, una tappa da cui partire: il lavoro è ancora molto da fare.

CATALOGO RAGIONATO DEI DIPINTI DI ANTONIO LIGABUE
N. 2 volumi, f.to cm. 30x28, di 300 pagine cad. 
Racchiusi in un elegante cofanetto Illustrazioni: 868 dipinti di cui 668 a colori e 200 in b/n
Ogni quadro è corredato da una scheda descrittiva storico-critica

Per informazioni sull'acquisto del catalogo:


Scrivere a centro.ligabue@csaligabue.it oppure telefonare allo 0521 24.50.16